Il gruppo di lavoro AME (Associazione Medici Endocrinologi) in collaborazione con ALA Milano Onlus, ha organizzato il primo convegno nazionale sulla disforia di genere, che si svolgerà giovedì 12 ottobre 2017 presso la Sala Conferenze di Palazzo Reale Milano.

Trans-AME – Trattiamo il genere (un percorso insieme)

12 ottobre 2017 – Sala Conferenze, Palazzo Reale Milano

“Il processo di transizione è spesso un momento atteso da anni, spiega Stefania Bonadonna, endocrinologa e coordinatrice del gruppo di lavoro AME sulla disforia di genere, e carico di grandi aspettative che porta a volere tutto subito e a sottovalutare le implicazioni mediche che il passaggio comporta.
Il medico opera con la principale indicazione di non nuocere, ma gli interventi che consentono la transizione sono “innaturali” e l’organismo non risponde a comando.
Qualunque cura o intervento chirurgico ha possibili effetti collaterali tanto più se è mirato a una trasformazione che il corpo umano non prevede e hanno la necessità di tempi che spesso i pazienti non comprendono.
La terapia medica è complessa e deve essere personalizzata e questo la rende abbastanza disomogenea.
Anche gli studi clinici, sia per il numero esiguo di pazienti che per la mancanza di fondi, sono spesso insoddisfacenti e va ricordato che la genetica non si cambia con il codice fiscale.

L’Associazione Medici Endocrinologi, ha creato un gruppo di lavoro dedicato alla disforia di genere con l’obiettivo di favorire la formazione degli operatori promuovendo incontri per supportare e orientare le persone con DIG.
Il gruppo ha anche la finalità di creare una rete endocrinologica esperta sul territorio nazionale, con almeno un centro per regione, che possa dare risposte sulla base delle esperienze più avanzate sul nostro territorio, predisporre linee guida condivise, raccomandazioni sui trattamenti e poter essere un punto di riferimento per le persone che hanno difficoltà a trovare centri e strutture in grado di proporre interventi appropriati”, conclude l’endocrinologa.

Il convegno si terrà presso
Sala Conferenze
3° piano
Palazzo Reale, Milano
dalle ore 8:30 alle ore 17:30

INFO IMPORTANTE: L’ingresso è situato alla sinistra dell’ingresso principale, al civico 14.

Come raggiungerci:
METRO: Linea 1 (rossa) e Linea 3 (gialla) fermata Duomo
TRAM: 1, 2, 3; 12; 14; 16; 24; 27
AUTO: nel centro storico di Milano è attiva, nei giorni feriali, Area C, una zona con restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli. Parcheggi: a pagamento (€ 2/h) in via Pecorari
TAXI: stazione più vicina Piazza Duomo Tel. 024040 oppure Tel. 026969
TRENO: da ST. CENTRALE: corrispondenza con M3 da ST. GARIBALDI: corrispondenza con M2 e interscambio con M1

RESPONSABILI SCENTIFICI
Roberto Castello – Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata – Verona
Stefania Bonadonna – Istituto Auxologico Italiano – Milano
Scarica il programma: TRANS-AME

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
L’iscrizione è gratuita e limitata ai primi 200 richiedenti.
Per partecipare al Convegno è necessario effettuare l’iscrizione online entro il 2 ottobre 2017 collegandosi al sito www.cogest.info
E’ sufficiente cliccare la sezione “Agenda Congressi” e, dopo aver scelto l’evento di interesse, registrarsi cliccando il pulsante “Iscriviti Online”.
Nel caso subentrassero impedimenti alla partecipazione al Convegno, si prega di darne tempestiva comunicazione alla Segreteria Organizzativa:
COGEST M. & C. Srl   tel. 045597940 e-mail: cogest@cogest.info

E.C.M.
Sono in fase di attribuzione i Crediti Formativi E.C.M. per le professioni di Medico Chirurgo (discipline: Chirurgia maxillo-facciale, Chirurgia plastica e ricostruttiva, Dermatologia e venereologia, Endocrinologia, Ginecologia e ostetricia, Malattie infettive, Malattie metaboliche e diabetologia, Medicina generale – medici di famiglia, Medicina interna, Neuropsichiatria infantile, Pediatria, Psichiatria, Psicoterapia, Radiodiagnostica, Urologia) e Psicologo (discipline: Psicologia, Psicoterapia).
Per l’attribuzione dei crediti formativi è richiesta la presenza in aula per il 90% del Convegno; è necessario aver superato il questionario di apprendimento con almeno il 75% di risposte corrette ed aver compilato la modulistica relativa alla qualità percepita.
Obiettivo formativo tecnico-professionale n. 22 – Fragilità (minori, anziani, tossico-dipendenti, salute mentale) tutela degli aspetti assistenziali e socio-assistenziali).
Modalità di verifica della presenza, della qualità percepita e dell’apprendimento:
Firma di presenza;
Questionario per la rilevazione della qualità percepita;
Test composto da 3 domande per ogni credito attribuito con risposta a scelta multipla.

Informazioni Utili

Programma Completo

Brochure informativa (pdf)

Comunicato Stampa

Associazione Medici Endocrinologi

Sportello Trans ALA Milano

Sostieni lo Sportello Trans

 

Pin It on Pinterest

Share This