Ai microfoni di Fanpage abbiamo parlato di prostituzione e Covid. Un accostamento necessario eppure che non èstato minimamente tenuto in considerazione, “Superfluo sottolineare che questa attività preclude un contatto fisico molto diretto e quindi con altissimo rischio di contagio”, spiega a Fanpage.it il presidente, che aggiunge: “Eppure nessuno parla di vaccinare contro il Covid le prostitute”. La pandemia ha colpito tutti, ma ha solcato una divisione ancor più netta tra “persone visibili” e “invisibili” tra cui le e i “sex worker” che si sono trovati completamente in solitudine, senza poter usufruire degli ammortizzatori sociali, senza nessun tipo di tutela.
“Non includere la categoria delle operatrici del sesso nel piano vaccinale anti Covid è un errore in termini di salute pubblica” è la conclusione a cui giunge Vincenzo Cristiano lanciando così un monito che speriamo venga colto.

Se vi siete persi l’intervista di Fanpage al nostro Presidente Vincenzo Cristiano, è tempo di recuperarla cliccando sull’intervista completa.

 

 

Pin It on Pinterest

Share This