Abbiamo ricevuto questa fotografia dai bambini e dalle bambine della scuola di Douala, in Camerun.

L’emozione è stata tanta. Abbiamo iniziato a lavorare in Camerun moltissimi anni fa e negli anni i rapporti umani si sono sempre più intensificati. Abbiamo ancora davanti agli occhi l’immagine di questi bambini e bambine che abbiamo incontrato durante il nostro ultimo viaggio nel dicembre scorso. A loro, come sempre, avevamo portato materiale scolastico e li avevamo supportati affinché arrivasse l’acqua potabile a scuola. E ora, rivederli tutti in questa foto a tifare per noi, per tutta l’Italia, ci scalda davvero il cuore e ci dà energia per andare avanti ed affrontare questi giorni difficili.

Una foto che bene si inserisce nella settimana d’azione contro il razzismo che si celebra dal 16 al 22 marzo. Tanti sarebbero stati gli eventi in programma a cui anche noi avremmo aderito, ma di cui non si farà nulla a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Il particolare momento però, in cui tutto o molto della nostra quotidianità rimane sospeso, ci porta a riflettere e speriamo che possa essere utile a farci sentirci finalmente tutti dalla stessa parte.

Come recita la campagna lanciata da UNAR, “il volto dell’umanità è l’unico che conosco”. E quel volto siamo tutti noi, tutti, senza nessuna discriminazione.

Grazie ai nostri piccoli e grandi amici camerunensi che con la loro foto ci hanno mostrato il volto bellissimo dell’umanità! Saremo forti e torneremo presto da voi!

Pin It on Pinterest

Share This